Mustafa Sabbagh

Artista

Nasce ad Amman (Giordania).

Italo-palestinese, allevato tra l’Europa ed il Medio Oriente, l’imprinting è cosmopolita, l’attitudine è nomade.

Già assistente di Richard Avedon e docente al Central Saint Martins College of Art and Design di Londra, dopo una brillante carriera come fotografo di moda riconosciuta dai magazines più prestigiosi del mondo, Sabbagh decide di concentrare la sua ricerca nell’arte contemporanea per mezzo della fotografia e della video-arte, attraverso una sorta di contro-canone estetico dove il punctum è la pelle - diario dell’unicità individuale - trasferita su fondali lividi, in dittici che traducono forma in contesto, in ovali come cammei. Il tutto interpretato attraverso la multidimensionalità del nero, la sovversione dei codici di abito e di genere, o la più pura indagine antropologica attraverso il medium fotografico. Un’estetica del disagio, un’armonia dell’imperfezione, che Sabbagh trasferisce con disinvoltura dalle pagine patinate, ai white cubes dei musei e delle gallerie più famosi del mondo– tra cui il Musée de l’Élysée di Losanna, considerato tempio internazionale della fotografia.

Spesso protagonista di interviste e documentari che indagano sulle sue visioni, nel 2013 Sky Arte HD, attraverso la serie Fotografi, lo ha eletto tra gli 8 artisti più significativi del panorama nazionale contemporaneo. Ad oggi, Mustafa Sabbagh è riconosciuto come uno dei 100 fotografi più influenti al mondo, ed uno dei 40 ritrattisti di nudo - unico italiano - tra i più rilevanti su scala internazionale.

Le sue opere sono presenti in numerose pubblicazioni accreditate internazionalmente (tra cui Faces – the 70 most beautiful photography portraits of all time, a cura di Peter Weiermair), in monografie sold-out (tra cui About Skin, ed. Damiani, e 17:17, ed. Danilo Montanari), e in molteplici collezioni permanenti, in Italia e all’estero - inclusa la storica Collezione Arte Farnesina, la Fondazione ArteFiera, l’acquisizione di un suo intero progetto inedito nella collezione permanente di arte contemporanea del MAXXI - Museo nazionale delle Arti del XXI secolo (Roma) e l’acquisizione di un’opera commissionatagli in partenariato dalla Fondazione Ferrara Arte e dalla Casa Museo Boschi - De Stefano (MI).

 

Mostre

Biografia

Biografia:

 

Nasce ad Amman.

mostre in corso

2016
Extraordinary Visions, MAXXI Museo nazionale delle Arti del XXI secolo, Roma
XI comandamento: non dimenticare, ZAC ai Cantieri Culturali alla Zisa, Palermo

mostre personali

2015
Ens Rationis, Museo Civico di Storia Naturale, Ferrara
#000 – Tuxedo Riot, SI Fest 015, Savignano sul Rubicone
Terzo movimento in scala di nero, Traffic Gallery, Bergamo
2014
Risen from the Dead, Traffic Gallery, Bergamo
Burka Moderni, MLB Gallery, Ferrara
Identità Migrante, Museo Civico di Palazzo Elti per Maravee Corpus, Udine
100 mq, Contact Zone Contemporary, Lugano
2013
La Nuit des Images: Corpus Delicti, Musée de l'Elysée, Losanna
2012
Memorie Liquide, Museo Boldini, Ferrara
Sublimation and Separation, Wrong Weather Gallery, Porto
Alis volat propris, We*Do Gallery, Bangkok
2010
Oltre l’epiteliale, Melepere artecontemporanea, Verona

mostre collettive

2016
Extraordinary Visions, MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, Roma
2015
Onore al Nero, Scope International Art Fair, Miami Beach
Nirvana, Gewerbemuseum, Winterthur
Il Nuovo Vocabolario, Triennale Design Museum, Milano
Ostrale 015 International Exhibition of Contemporary Arts, Centre for Contemporary Art, Dresden
Facelessness, GC De Markten Culturcentrum, Bruxelles
2014
Nirvana, MUDAC Musée de Design et d'Arts appliqués Contemporains, Losanna
Artsiders, Galleria Nazionale dell’Umbria, Perugia
The Grass Grows at ArtBasel, Basilea
Faceless part II, Mediamatic Museum, Amsterdam
2013
Tutto si muove, Castello di Rivara, Centro d’Arte Contemporanea, Rivara
Il corpo solitario, Centro d’Arte Contemporanea Ticino, Bellinzona
Faceless, Quartier 21, Vienna
Roma Caput Divina, Palazzo Altemps e Biblioteca Angelica, Roma
Hot, De Magistris Arte Contemporanea, Milano
Köpfe und, Centro d’Arte Contemporanea Ticino, Bellinzona
2012
Past Forward, Musei Civici, Bassano del Grappa
Deep Inside. Dissociations, Centro d’Arte Contemporanea Ticino, Bellinzona
2011
Génesis, Galéria H2OMás, BAC Barcelona Arte Contemporanea, Barcellona
Warm Up, PS1 MoMA Contemporary Art Foundation, San Francisco
2010
Art Fall, PAC Padiglione d’Arte Contemporanea, Ferrara

Le opere

Le opere:

Candido - 2016

 

Burka moderni - 2014

 

 

Onore al nero - 2014

 

Memorie liquide - 2012

Bibliografia

Bibliografia:

bibliografia

monografie

2014
17:17, libro d’artista, edizione limitata e firmata di 34 copie, ed. Danilo Montanari – acquisito dalla collezione permanente di libri d’artista del MAXXI (Roma) e dalla Fondazione Maramotti (Reggio Emilia)
2013
Solo, libro d’artista, edizione limitata e firmata di 81 copie, a cura di Peter Weiermair
2012
Hidden Souls, edizione limitata di 200 copie
Memorie Liquide, ed. Fondazione Ferrara Arte
2010
About Skin, Damiani Editore – acquisito dalla collezione della Tate Gallery, London
raccolte
2015
Faces: The 70 Most Beautiful Photography Portraits of All Time - edizione limitata di 500 copie, a cura di Peter Weiermair
2013
The Naked and The Nude, edizione limitata di 500 copie, a cura di Peter Weiermair
progetti speciali
2015
Controcanto: Masterclass by Mustafa Sabbagh, MAXXI Museo delle Arti del XXI secolo, Roma
2014
Trame di Cinema. Danilo Donati e la Sartoria Farani, Museo di Villa Manin, Udine – libro pubblicato da Silvana Editoriale
2013
Mustafa Sabbagh: Sights of Zurbarán, Museo di Palazzo dei Diamanti, Ferrara - pubbl. ed. Fondazione Ferrara Arte
video
Sitografiawww.vimeo.com/mustafasabbagh (video documentario)
2013
Sitografia
: SkyArte HD - Fotografi - Sculture in carne e ossa: Mustafa Sabbagh / SkyArte HD – Photographs – Sculptures in flesh and bones

Rassegna stampa

Rassegna stampa:

23/11/2015
La Stampa
Magnifica mostra di Sabbagh...

Special projects

Special projects:

RAI 3 , sicilia

"E’ andato di scena, a Palermo, al teatro Politeama, il nuovo spettacolo della compagnia Neon Teatro dedicato a Mustafa Sabbagh, il fotografo italo-palestinese di fama internazionale. “Invasioni”, questo il titolo è diretto da Monica Felloni.

Un susseguirsi di emozioni, di visioni, di suggestioni, che hanno incantato, commosso, entusiasmato il pubblico che ha gremito il teatro palermitano, uno dei luoghi che stanno animando la BAM, la Biennale Arcipelago Mediterraneo"
BAM - Biennale Arcipelago Mediterraneo Associazione Culturale Nèon Monica Felloni Piero Ristagno Andrea Cusumano

Video

Video:

SKY ARTE HD documentario : mustafa sabbagh

 

Incontro con Mustafa Sabbagh al museo MaXXI

 

ArtVerona 2016 | Intervista a Mustafa Sabbagh

Info.mlbgallery.com usa i cookies per il login, la navigazione e altre funzioni di tracciamento. Accetta per consentire i cookies.